lunedì 4 gennaio 2016

Intervista a Berrino ....vi lascio dire !

https://www.facebook.com/BerrinoGianni/videos/1643077465962352/?theater



http://gazzettadellaspezia.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=45281%3Aoggi-scatta-il-nuovo-orario-trenitalia%2C-sulle-cinque-terre-tanti-punti-interrogativi&Itemid=9915&utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook


Entra in vigore oggi, lunedì 4 gennaio, il nuovo orario Trenitalia, con sostanziali modifiche ai convogli su tutto l'arco della Regione Liguria. Un nuovo orario, però, sul quale non sono certo sopite le polemiche, anzi. I nodi cruciali e le discussioni più accese riguardano il tratto della riviera di Levante, in particolare i collegamenti tra le Cinque Terre e tra queste e La Spezia da una parte e Sestri Levante dall'altra.
"Abbiamo stilato questo nuovo orario con Trenitalia" - ha affermato in una intervista l'Assessore ai Trasporti della Regione Liguria Gianni Berrino - "per rispondere alle esigenze di pendolari e studenti. Resta, però, il problema delle Cinque Terre e la differenziazione tra flussi turistici e pendolari. Noi siamo comunque aperti al confronto e anche a fare un passo indietro. Nulla è irrimediabile: se i sindaci delle Cinque Terre ed il Parco ci dicessero, uniti, che preferiscono tornare alla situazione dello scorso anno, che preferiscono nessun aumento, nè di costi nè di treni, noi siamo disposti a tornare indietro, anche se riteniamo che la situazione dello scorso anno non sia sostenibile. Noi, come Regione, pensiamo che i ritardi ed i treni e le stazioni stracolmi del passato dovrebbero essere superati per fornire un servizio migliore ma, ripeto, se tutti i Sindaci delle Cinque Terre ed il Parco ci dicessero che vogliono tornare ala situazione dell'anno scorso, noi siamo disponibili".


Che questa sia e sarà, o meno, la soluzione lo si scoprirà solo nelle prossime settimane; certo è che la questione va dipanata perchè il malcontento dei pendolari è evidente e le difficoltà sono segnalate da molti. Basta semplicemente leggere i commenti al post messo sulla propria pagina Facebook dallo stesso Gianni Berrino per capire che la questione è apertissima.


L'interscambio nella stazione di Sestri Levante e in quella di Levanto, che allungano i ttempi di viaggio di circa 30 minuti, i Comuni di Deiva, Framura e Bonassola che si sentono tagliati fuori, la metropolitana leggera che non convince nessuno, solo per citare i problemi più condivisi.


18 commenti:

  1. oggi, del tutto casualmente, ho ascoltato alcune frasi del presidente Toti " illuminato " dalla nostra enorme capacita' autolesionista!!! Ha lodato il nuovo orario ferroviario che " aumentera' il flusso turistico " nelle 5 Terre e che con l'orario cadenzato sara' utile per i residenti studenti e pendolari. Ogni giudizio e.....'lecito !!! ma quello che mi ha, personalmente, sconcertato e' l'assoluta sottovalutazione della saturazione di un territorio fragile che e' sacrificato in modo irresponsabile sull'altare del " BISINISSSES " alla faccia dei residenti e dei turisti che a caro prezzo sono precipitati un un ambiente che non possono apprezzare nella calca disumana a cui abbiamo assistito la scorsa estate. Questo " dilettante" precipitato alla guida di una regione che prima vedeva in " cartolina " ci ha regalato un " piano casa " da INCUBO e un orario da " SBALLO " .e' doveroso reagire con forza a questa disgrazia con una forte mobilitazione dei residenti che dia un segnale forte, democratico della nostra rabbia !!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. eh si. tutti i guai sono dovuti a Toti, il dilettante. Seinvece ci fosse stata la " professionista " Paita, avremmo ora il paradiso.
    Per non parlare del PD Forceri.
    Rimaniamo ai fatti e non facciamo propaganda elettorale per il Partito del Declino ( PD )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci mancava la tua intelligenza e ora che sei tornato vorrei farti ragionare sui fatti ( se ci capisci qualcosa!!! )Io non ho fatto propaganda ma ho semplicemente evidenziato due perle della giunta TOTI CHE sono il PIANO CASA e il NUOVO ORARIO FERROVIARIO. Non essendo fazioso come te' non ho alcun problema ad accusare il PD Forcieri di collusione con il " nemico " !!!! per un evidente interesse di categoria ( portuale del tipo COSTA CROCIERE ecc.. ) sulla pelle dei residenti delle cinque terre!!!! Il declino e' nella tua testa nella tua" fantasia " che e' nel dna del tuo sponsor un po'.... comico!!!

      Elimina
    2. Magari la Parità non era attrezzata per i miracoli ma sapeva che MR e' in liguria il tuo Toti ha dovuto comprare la guida turistica per orientarsi!!!

      Elimina
  3. perche' non guardiamo ai danni che ci autoinfliggiamo? ad esempio ..nessuno controlla lo scempio che sta avvenendo In Via Zuecca? E' da un anno che si sta scavando una roccia e pare che si vedano gia' i primi problemi di stabilita' nel circondario. Senza dimenticare il grave danno alla pavimentazione della via con il continuo transito di mezzi meccanici ed il danno arrecato alle mura piu' antiche del paese. I tecnici comunali non possono controllare la regolarita' di tutto cio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari i permessi sono stati autorizzati nell'aureo periodo del Fare!! Ora l'amministrazione ha il dovere di tutelare i residenti vicino al cantiere!!!!!!

      Elimina
    2. E' bello che ci sia chi vuol tentare l'impossibile.
      Far ragionare il " volatile " birovitz !!!!.

      Elimina
  4. Voglio proprio vedere cosa fanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se c'e' una personalita' da combattere e' quella di quelli come te' che si riservano, a posteriori, il giudizio ma....non muovono un dito!! che cosa ce ne facciamo di uno come te?? piccolo clone di personaggi che nel nostro paese vanno per la maggiore!!

      Elimina
  5. Ai PDini : non ci provo neanche a farvi ragionare .
    Impresa titanica votata al fallimento:
    Rimanete anonimi, che è meglio, altrimenti i nomi per voi sarebbero poco lusinghieri, cari i miei sostenitori della Paita.
    E salutatemi anche l'altro PIddino doc, Forceri : la scorciatoia verso la distruzione delle cinque terre.
    Scommettiamo che il giochino dell' orario infame non è cosa degli ultimi tempi ed era in programma già con la vecchia amministrazione regionale ?
    Ma voi PDini non vi arrenderete neanche all'evidenza.

    RispondiElimina
  6. Leggendo il Secolo di oggi è interessante osservare l'amore per il paese della passionaria ex consigliere comunale che per il bene del nostro Monterosso e sopratutto contro i suoi interessi (Crocieristi in paese) è disposta a recarsi sotto le finestre del Consiglio regionale a manifestare contro coloro che ha votato lei per tradizione e i suoi seguaci per fedeltà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'e' verso!! non si arrendono neanche davanti all'evidenza!! il fallimento di una gestione ventennale non puo' essere attribuito solo ai capibastone. ci sono evidenti responsabilita' anche di chi e' stato/a un supporto consapevole e/o inconsapevole di una gestione disastrosa. Una persona " normale " dovrebbe astenersi e pensare alla salute!!

      Elimina
    2. Che il problema dei treni sia collegato ai crocieristi e' cosa ovvia.
      Che la sig.ra Valentina ( con i suoi compari di cordata ) li abbia " allattati " per anni pro domo sua e' cosa altrettanto nota e ovvia .
      Che la stessa signora si prodighi ora per organizzare pulman-protesta e' cosa che favorisce un certo rigurgito di stomaco .
      Come dire : ma non vi ricordate quanto li avete invocati ( i crocieristi ) e quanto li avete guidati a stravolgere questi paesi ?.
      Sarebbe piu ' onesto ( ??? ) , da parte sua , un periodo di silenzio ..... tanto per digerire quei dieci anni di volgarita '.

      Elimina
    3. Belandi e.m. che poeta....

      Elimina
    4. Lui almeno scrive in italiano. Si leggono certi commenti a volte...

      Elimina
  7. manie di protagonismo

    RispondiElimina
  8. Dopo quello che hanno fatto ( anzi "sfatto ")hanno anche il coraggio di andare alle assemblee !!!!.
    Almeno Maria non lo si vede piu ' in giro a braccetto ...... .

    RispondiElimina
  9. Il signor Eugenio Moggia ha spiegato molto chiaramente il legame fra orario treni e crociere. Questa mattina un discreto numero di cittadini delle 5 Terre si è recato sotto le finestre de Consiglio Regionale non tanto per manifestare si spera, quanto per mostrare solidarietà ai Sindaci.
    Alla luce dei risultati diversi vanteranno il patrocinio di quest'ultima iniziativa che secondo me ha perfettamente ragione di essere stata presa.
    Non c'è dubbio comunque, e ciò si spera che i nostri politici ne tengano conto, che questo gruppo di persone ha perfettamente dimostrato di essere contrario all'invasione dei croceristi nelle 5 Terre.

    RispondiElimina