martedì 28 maggio 2013

si tendono per via





Con l’abbandonarsi alla facile parola, si forniscono agli avversari armi poderose tanto più micidiali quando meno avvertite. Lo spionaggio più sottile e più audace è in atto e non è solo spionaggio militare, ma anche economico, finanziario, industriale, scientifico, organizzativo. 
Esso mira a tutti i gangli vitali della nostra esistenza nazionale, cerca d’impadronirsene sorprendendo la buona fede degli incauti, penetrando nelle fabbriche sotto la veste del turista curioso, avvicinando lavoratori ed impiegati, scrutando fra le notizie e la pubblicità dei giornali, provocando in vari modi (ora con parole che suonano ammirazione e che lusingano e che conducono alla vana gloriosa ulteriore informazione, ora con atteggiamenti di incredulità i quali eccitano alla reazione che documenta ed illustra per convincere) nuove indiscrezioni. 
Tali trabocchetti si tendono per via, nei caffè, sui tram, nei cinematografi, nei teatri e molti, troppi ci cascano.

8 commenti:

  1. Sono parole che fanno riflettere!!! E' un quadro purtoppo noto che e' conseguenza di una deriva etica che coincide con l'entrata in campo dell'uomo di Arcore!!
    Non che prima tutto andasse per il meglio ma provate, per un momento, a pensare ai " messaggi " che sono passati con le parole e con i fatti in questi ultimi anni!!
    Per non parlare agli attacchi continui e persistenti all'ordinamento democratico " Magistratura, Corte Costituzionale, Parlamento ecc.. " E' prevalso un senso di impunita' e di malaffare che e ormai endemico e difficilmente risolvibile!!
    Ora mettono mano al Porcellum ma sono loro che lo hanno pensato e votato con la conseguente ingovernabilita' che e' serio motivo dei nostri guai, senza, ovviamente, dimenticare la stratosferica EVASIONE FISCALE che e' conseguente a questo metodo di governo.
    Questo metodo di aperta OSTILITA' alla conduzione democratica della COSA PUBBLICA ha creato, puretroppo, molteplici, piccoli e insipidi CLONI

    RispondiElimina
  2. Si legge che il sindaco chiede aiuto al prefetto .
    Per gli oltre 10 milioni di euro versati sul sequestrato park di Loreto a chi dobbiamo chiedere aiuto ?
    Alla Monterosso Park ?

    RispondiElimina
  3. Per quei 10 milioni, ci sono le fidejusioni. In questo modo stai... sereno: nessuno li perde.

    RispondiElimina
  4. Beata ignoranza .
    Nella fidejussione qualcuno ( il fidejussore ) garantisce ( in luogo del debitore ) personalmente nei confronti del creditore .
    Se la cosa va male ( cioe' il vostro park ) il fidejussore " caccia " le palanche .
    Anonimo delle 12:51 capisci o per te e' troppo ??

    RispondiElimina
  5. Caro Giurista, ma forse più burocrate che giurista, mi pare che tu abbia ommesso e forse ad arte, il fatto che molti acquirenti hanno, fidandosi di burocrati giuristi, comprato senza fidejusione e in questo caso le palanche non le caccia nessuno.
    Forse ho capito qualcosa più di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che paese di merdaaaaaaaa

      Elimina
  6. In quel porcaio che e' il vs. park tu intravedi solo chi ha comprato ?
    Terreni perduti uguale denaro perduto .

    Disastro ambientale uguale denaro perduto .
    Forniture marcite uguale denaro perduto .
    etc.etc.etc.....
    Porcaio realizzato uguale faccia e dignita' perduta.

    RispondiElimina
  7. Fideiussioni.
    Giurista.
    Burocrate.
    Quando pensi a queste cose fai un salto a Loreto e guarda cosa avete fatto .
    Se poi vuoi maggiori ragguagli vai in procura.

    RispondiElimina