sabato 23 aprile 2016

Scillipoti, la Razzi, Bibin, Maloccu, il Chimico......quanti bei personaggi



Tutti sicuramente affezionati al signore del Castello !!

FORTUNA che ci sono anche cose belle

http://www.cittadellaspezia.com/Cinque-Terre-Val-di-Vara/Attualita/Monterosso-investe-nella-salvaguardia-206626.aspx

Monterosso investe nella salvaguardia della salute e nella tutela alla vita

Monterosso investe nella salvaguardia della salute e nella tutela alla vita
Cinque Terre - Val di Vara - Anche Monterosso al Mare è un paese cardio-protetto. Sabato scorso, presso la locale scuola dell’infanzia, si sono svolti i corsi all’abilitazione all’uso del defibrillatore semi-automatico (DAE). Questa iniziativa, organizzata dalla locale P.A. grazie al finanziamento del Comune di Monterosso al Mare ha permesso di formare e abilitare all’uso dell’apparecchio una quarantina di persone. In caso di emergenza (secondo la legge 120 del 03/04/2001) ogni cittadino con un’adeguata formazione di rianimazione cardiopolmonare può prestare soccorso usando il Defibrillatore semi-automatico. I corsi si sono tenuti in due sessioni: mattina e pomeriggio coinvolgendo i monterossini di ogni età e professione (bagnini, albergatori, tassisti, ristoratori, insegnanti, baristi, impiegati, casalinghe, pensionati, commercianti, dipendenti comunali, della polizia municipali, tassisti e operai). 

Il successo dell’iniziativa è dovuto all’alta risposta degli abitanti che, iscrivendosi e partecipando attivamente ai corsi, hanno permesso la riuscita del progetto al 100%. Coordinatore e relatore del corso il personale della C.O 118 Spezia Soccorso che ha illustrato come comportarsi in caso di emergenza anche attraverso esercitazioni pratiche, permettendo di far conseguire ai partecipanti l’abilitazione come Operatori BLSD Regionali. La volontà di abilitare persone comuni all’uso del DAE è nata dopo l’istallazione a Monterosso di due colonnine contenenti i Defibrillatori Semi-automatici: una nella piazza del centro storico (sotto l’arcata ferroviaria) e l’altra nel paese nuovo in via Fegina (davanti al campo sportivo). Le due teche e uno dei due defibrillatori sono stati acquistati dal Comune, mentre il secondo apparecchio era stato donato anni addietro dalla Confcommercio della Spezia.

Nel paese è già attivo un servizio di Guardia Medica Privata e del tutto gratuita realizzata dalla locale P.A. Croce Bianca Onlus con un contributo del Comune di più di 11.000 euro. Residenti e turisti tutti hanno a disposizione un servizio di assistenza medica qualificata tutti fine settimana (il sabato e la domenica) dalle ore 08.00 alle ore 20.00 contattabile al numero al numero 333-8556671. In occasione della Festa della Liberazione, il Servizio di Guardia Media sarà attivo anche nella giornata di lunedì 25 aprile, per venire incontro ai bisogni degli abitanti e per far fronte ai periodi di maggiore affluenza turistica.

38 commenti:

  1. Anche maria faceva le assemblee pubbliche ?.

    RispondiElimina
  2. CARO BLOG OGGI ,PER LA PRIMA VOLTA, HO ASSISTITO AD UNA ASSEMBLEA PUBBLICA IN COMUNE.HO ASCOLTATO CON ATTENZIONE OGNI COMMENTO E MI SONO INCURIOSITO SENTENDO ,TRA LE ALTRE ,LE VOCI INDIGNATE DI PITTORI,FISIOTERAPISTI ,IMPIEGATI COMUNALI,VENDITORI DI SCARPE E AFFINI ECC.TI PONGO UNA DOMANDA ANZI TRE !!!!!PRIMA DOMANDA :MI SBAGLIO O IL PITTORE O TINTORETTO ENTRA PARCHEGGIA FA SFILATE CON LA SUA MACCHINA COMPRESI I WEEK-END?
    SECONDA DOMANDA :MI SBAGLIO NUOVAMENTE O L'IMPIEGATA NON E' QUELLA SIGNORA ALLA QUALE HANNO FATTO APRIRE UN RISTORANTE IN UN LASCITO "MANGIAMARCHI"TERZA DOMANDA ;MI SBAGLIO O IL FISIOTERAPISTA LAVORA IN UNO STUDIO MEDICO SENZA AVERNE DIRITTO !!!!!! ALLORA UNA ULTIMA DOMANDA MI SORGE SPONTANEA CITANDO IL MITICO LUBRANO .....MA GLI SPECCHI IN CASA QUESTA GENTE NON LI HA ????E TU ,PALADINO DELLA GIUSTIZIA PERCHE' NON GLIELO RICORDI ????ANCHE QUESTA E' TRASPARENZA O NO ?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosci,o credi di conoscere troppe
      situazioni delle cose correnti di Monterosso.Ti consiglio di frequentare di piu'le assemblee pubbliche per istruirti meglio.
      A meno che non ti torni comodo
      pontificare a casaccio.
      Sara'che non hai l'abitudine ai confronti democratici e trasparenti?
      Aaaahhh,quei bei tempi!!!

      Elimina
    2. Caro cittadino onesto ...ti faccio presente che il ristorante dl lascito mangia marchi e una eredità del tuo (penso)sindaco precedente che forse rispettavi tanto ......

      Elimina
    3. Cromosomo X o Y, mi scusi ma lei l'weekend lavora o no ? Perchè nel caso di bisogno, io non dovrei lavorare come lei ?!?
      La ringrazio per la comprensione che ha sempre dimostrato nei confronti di chi porta il pane a casa :-)!

      Elimina
    4. Cara anonima o anonimo fai bene a mettere in evidenza lacune e malefatte
      Ma sarebbe che per evitare pessime figure o far comprendere che non conosci il paese che prima ti informassi poiche la casa alla quale tu alludi è proprieta d una certa sig Gagliano che per altro ha i tutti i permessi
      Ma come vedi cosi male sia lontano che vicino visto che non ti eri accorto di parcheggi pubblici revocati perche concessi a uso privato
      Continua a osservare e fare giuste osservazioni ma nella correttezza

      Elimina
  3. Anonimo delle 18:12.
    Anch'io avrei 3 domande :
    - mi sbaglio o il ex primo cittadino si fece un park auto sotto casa per uso panda bianca ?
    - mi sbaglio o una bruschetteria faceva serate musicali davanti al suo locale ?
    - mi sbaglio o una spiaggia ando' in dote al cugino di un assessore ?
    - mi sbaglio o una edicola di famiglia godette di una cura di allargamento di superficie ?
    - mi sbaglio o un assessore dal passo incerto parcheggiava la sua motoretta a tre ruote nel park di Loreto ?
    - mi sbaglio o qualche giornale locale ha piu' volte parlato di un ex indagato ?
    Scusa se sono piu' di 3 domande ma le altre nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma forse nel parking di Loreto l ape pagava il dovuto non credete?

      Elimina
  4. Scusa ma non mi sembra che tu abbia risposto !!!! Avevo mica ragione ???

    RispondiElimina
  5. A seguito dell'assemblea pubblica di oggi..
    Diciamo un po' le cose come stanno senza fare illazioni stravaganti non corrispondenti alla realtà per mancanza di argomenti:
    “ Suolo Pubblico”
    Così è definito un bene che è di proprietà dello stato, comunale, destinato esclusivamente ad usi e servizi pubblici.”
    Il termine Suolo Pubblico è più che improprio, in tutta onestà io lo definirei “Suolo Privato” anche perché in spazi così piccoli come nelle Cinqueterre, crea per le vie delle nostre comunità, parecchi e non pochi ingombri e strozzamenti, soprattutto come negli ultimi anni con l’avvento del turismo di massa.
    Queste concessioni, sono privilegi che fanno ben prosperare le attività alle quali è concesso, creando nei fatti ed al contempo notevoli disservizi alle nostre comunità.
    Senza addentrarmi nel dettaglio, si creano disservizi almeno in viabilità pedonale e veicolare. Il bene dei pochi non dovrebbe essere a scapito dei tanti, per questo ritengo che sia corretto che i concessionari debbano pagare questi metri quadrati occupati per loro tornaconto, in maniera anche sostanziosa.
    Pagando questo privilegio appunto si potrebbe maggiormente investire in servizi per il bene pubblico in genere, usato appunto come nel caso, ripeto da privati per interessi privati. Parlando di cifre, attualmente un ristorante dovrebbe pagare €.1,75 al giorno per metro quadrato.
    I conti fateli Voi..
    Menini Stefano

    RispondiElimina
  6. Bravi complimenti parlate un po della villa che sta costruendo l 'assessore, oppure di quella non vi interessa ?? Ridicoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È l'onestà intellettuale che vi manca.
      Senza parlare dell'altra!!!

      Elimina
    2. La ridicolaggine la si legge nelle pagine di cronaca giudiziaria.....

      Elimina
    3. A proposito si puo attraversare una stada con i piatti in mano e servirli ai clienti cosa ne penserebbe l usl? e poi c é o no a monterosso uno stop coperto da una pedana P.S - Strada urbana di quartiere: strada ad unica carreggiata con almeno due corsie, banchine pavimentate e marciapiedi; per la sosta sono previste aree attrezzate con apposita corsia di manovra, esterna alla carreggiata.C.D.S i marciapiedi in via roma sono occupati da tavoli o mi sbaglio dove deve passare la gente

      Elimina
    4. «Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7 nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo» cita la normativa che ha istituito l'IMU. Per questo motivo quando parliamo di pertinenze dell'abitazione principale ci riferiamo a cantine, soffitte, solai (cat. C/2), stalle, posto auto, autorimesse senza fini di lucro (cat. C/6), tettoie chiuse o aperte (cat. C/7), «nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo» (articolo 13, comma 2, Dl 201/2011).Nelle pertinenze diMonterosso Garage ci sono le auto o qulcosa di altro : tipo depositi per attività a scopo di lucro

      Elimina
    5. Qui si vuole fare un confronto tra chi è indagato e chi non lo è
      Mi sembra un po pretestuoso e assurdo

      Elimina
  7. Norme per il rischio incendio nei ristoranti
    Non esistono norme specifiche per la sicurezza antincendio nei ristoranti. Il DM 16 febbraio 1982 – determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione incendi – non fa rientrare ristoranti e bar nell’elenco delle attività che devono richiedere il certificato di prevenzione incendi. Norma ribadita nella circolare del circolare del Ministero dell’Interno n. 36 del 11.12.1985:
    “I ristoranti, bar e simili non rientrano tra le attività di cui al punto 83) del D.M. 16 febbraio 1982 come già chiarito con circolare 20 novembre 1982, n. 52 e pertanto non sono soggetti alle visite ed ai controlli di prevenzione incendi da parte dei Comandi dei Vigili del Fuoco.“

    Solitamente i ristoranti vengono classificati come rischio incendio basso o medio. In ogni caso devono attenersi, specialmente per ciò che riguarda la cucina, alle regole generali. In particolare se la potenza dei fornelli non supera i 35kW (un fornello di una cucina casalinga ne sviluppa mediamente 10) vanno seguite le norme UNI CIG per le centrali termiche (UNI-CIG 8723 – UNI-CIG FA 207). Se la potenza è superiore a 35 kW, invece, vanno applicati il DM 12 aprile 1996 per gli impianti a gas e il DM 28 aprile 2005 per gli impianti a gasolio. Nel caso in cui la potenza superasse i 116 kW cambiano le norme e il certificato di prevenzione incendi diventa obbligatorio.

    Per ciò che riguarda gli ambienti dove sono presenti i clienti e nel caso in cui negli stessi ambienti siano presenti i fornelli, con potenza complessiva superiore ai 35 kW, si applica il DM 12 aprile 1996 nel punto 4.4.3 facente parte del Titolo IV – Installazioni in fabbricati destinati anche ad altro uso o in locali inseriti nella volumetria del fabbricato servito.

    Inoltre andrebbero sempre predisposte la segnaletica di sicurezza, l’illuminazione di emergenza e i maniglioni antipanico nel caso in cui l’affluenza superi le 100 persone. Nel caso in cui nel locale si tengano anche manifestazioni definibili di “pubblico spettacolo” vanno seguite le norme inerenti ai locali adibiti al pubblico spettacolo (teatri, stadi, cinema, discoteche, sale concerti…).

    RispondiElimina
  8. SUOLI PUBBLICI...SUL TAVOLATO DI VIA roma...in aree di RISPETTO DELLACHIESA....,senza borchie...davanti a locali alluvionati senza cambio di destinazione d'uso...davanti ai portoni delle abitazioni .sui marciapiedi dati ad artigiani senza licenza di commercio che ci commmerciano,,,sarà per questo che sono cosi' incazzati......e

    RispondiElimina
  9. DEBITO FUORI BILANCIO DEL PARCHEGGIO DI VIA ROMA,...l'ufficio del COMUNE gestito dal cONSORZIO ALBERGATORI DA CHI SARà pagato'''''''

    RispondiElimina
  10. Rilassatevi signore! Oggi un'ora di utilizzo di suolo pubblico vi ha permesso di pagare il suolo pubblico per l'intero anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vergognatevi .....non avete il minimo senso civico ...invece di vedere sempre e soli soldi cercate di apprezzare la fortuna che abbiamo di avere un sindaco onesto ,intelligente e trasparente. Meditate.....meditate commercianti ......

      Elimina
    2. Nessun aumento di prezzi del suolo pubblico i sei anni ma gli esercenti in questi sei anni hanno aumentato i loro prezzi o no?
      Che roba

      Elimina
  11. Il Sindaco si è appellato all'onesta' intellettuale dei presenti. Avercelo l'intelletto !

    RispondiElimina
  12. Che palle, sembrate un branco di oche che starnazzano.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei il capo non c'è dubbio

      Elimina
  13. Parlando dell'ultima assemblea pubblica e del falso signore che ha scritto sopra in caratteri cubitali, che in realtà sarebbe una signora seduta in prima fila.
    Denota quanto ci tenga alla comunità di Monterosso ove risiede da dopo le nozze e poi denota il suo sproporzionato altruismo, insito nella vera natura del commerciante!!!
    Mi sorgono parecchi dubbi sull'autenticità di come tanti (non tutti)commercianti si sono fatti promotori della questione treni?! Non è che forse molti si muovono solo quando gli toccano il portafoglio?? Mi spiego, non è che con i cambi a Levanto, Sestri dei treni provenienti dalla riviera ligure, allungandosi i tempi di percorrenza ed temendo che il servizio non funzioni sufficientemente, abbiamo solo forti timori di perdere quelle comitive con le quali guadagnano, speculando anche sul suolo pubblico?? Speculando si, perchè se uno paga un bene pubblico €. 1,50 e ne guadagna minimo €. 200 (duecento) al giorno, si che è speculazione alla faccia dei contribuenti monterossini.
    In verità dei 4 euro dei biglietti dei treni, non gliene frega assolutamente niente, sempre e solo paure di perdere qualcosa e poi 4 euro li pagano i turisti, mica loro!
    Le oche starnazzano solo quando sono intimorite, vedi la presenza massiccia di questi bipedi tempo fa alla riunione di Manarola!!
    All'assemblea pubblica di ieri, avrebbero fatto molto più bella e dignitosa figura rilanciando e proponendo loro stessi agli amministratori un'ulteriore aumento fino almeno a 2 Euro devolvendo tale autotassazione per i servizi che potrebbe usufruirne tutta la comunità di Monterosso, sicuramente la comunità gliene sarebbe stata grata. Credo si siamo persi un'altra buona occasione!!

    RispondiElimina
  14. ha pure il coraggio di vendere parcheggi nelle vicinanze in zona espropriaya 40 ani fa dall'ANAS..

    RispondiElimina
  15. il diritto di critica e' sacrosanto e legittimo ma deve esssere motivato!! nell'assemblea pubblica si e' trasformato in uno" starnazzare " !!! Le motivazioni dell' amministrazione comunale confortate da dati inconfutabili non sono state recepite perche' lo scopo vero era quello di contestare e aggredire con arroganza ed egoismo populista ora che hanno trovato nell'ex assessore un riferimento e, sopratutto un " oggetto " da sfruttare per una improbabile rivincita dopo l'umiliazione e la vergogna degli anni del Fare!! ( vedi 300% di aumento del canone). Ovviamente ci sono stati interventi critici ma anche propositivi da parte, per esempio, di Lorenzo che si sono ben distinti dal populismo becero di altri!! Ora qualcuna si sfoga sul blog con post che dileggiano persone che hanno contestato e puntualzzato sul loro comportamento e questo non fa' altro che confermare il loro livore e la loro pochezza !!!!!

    RispondiElimina
  16. toni continua a fare il tuo dovere ... anzi usa meno gentilezza con questo branco di cani che si arrichiscono alle spalle dei monterossini che per entrare nel portone di casa devono chiedere permesso

    RispondiElimina
  17. nell'assemblea i commercianti uniti contro il comune ma appena gli tocchi le tasche pronti a farsi la lotta tra di loro... belli e interessanti i ristoratori contro baristi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. ,è stata una scena patetica ........ Come sono poverini nonostante i loro soldi.......

      Elimina
  18. Le signore che hanno gridato alla luna non valgono nulla perche' non hanno L'ANIMA !!

    RispondiElimina
  19. Si incazzano perche pagano qualcosina di piu rispetto a sei anni fa ma molto meno rispetto agli altri comuni vicini addirittura meno della metà di Lerici e di Portovenere meno di Levanto
    E se ne fregano se i monterossini per camminare devono chiedere permesso a sedie tavolini e appendiabiti
    Controllate e sanzionate chi non rispetta i limiti

    RispondiElimina
  20. Parliamo dell'assessore costruttore dai

    RispondiElimina
  21. Scilipoti certo che è uno che ha tradito chi l ha votato ma è un laureato uno che sapeva parlare e scrivere i suoi discorsi
    E che si è schierato apertamente e la sua azione la svolgeva alla luce del sole senza fare il carbonaro
    E nessuno l ha mai atteso fuori dal parlamento per informatsi di come era andata
    Nessun rancore verso il sen Scilipoti Domenico

    RispondiElimina
  22. Le signore che hanno ululato alla luna hanno perso l'ennesima occasione per tacere. Invece di prendere atto che sono state baciate dalla fortuna potendo accumulare denari senza avere né particolari capacità intellettive né capacità comportamentali , hanno alzato la voce per pochi centesimi di aumento per il sacro suolo pubblico/privato.
    Dovrebbero prendere coscienza che in qualsiasi altro ambiente di lavoro sarebbero prese a calci nel c...o in pochissimo tempo. Crogiolatevi nel vostro denaro e continuate a collezionare brutte figure. Per fortuna non tutti i monterossini vi assomigliano.

    RispondiElimina
  23. Non hanno l'anima ?
    Pero' hanno i fiori sulla bici ?.

    RispondiElimina
  24. E hanno la terza media .............

    RispondiElimina