martedì 13 gennaio 2015

http://laspezia.cronaca4.it/notizia/leggi/illeciti-nel-settore-dei-lavori-pubblici


http://laspezia.cronaca4.it/notizia/leggi/illeciti-nel-settore-dei-lavori-pubblici

Purtroppo

BRUTTE NOTIZIE
Guardia Di Finanza Della Spezia

LA SPEZIA - Il Gruppo della Guardia di Finanza della Spezia, ha svolto un’indagine di polizia giudiziaria diretta dalla locale Procura della Repubblica, finalizzata a constatare fenomeni illeciti nella gestione dei fondi pubblici stanziati per i lavori di somma urgenza, eseguiti nel comune di Monterosso al Mare (SP) a seguito dell’alluvione del 25 ottobre 2011.

Le indagini hanno evidenziato forti anomalie relative alla costruzione, nell’alveo del torrente Pastanelli, delle cd. “briglie selettive”, opere di miglioramento idraulico volte ad attenuare il rischio in caso del ripetersi di eventi alluvionali


Gli investigatori della Guardia di Finanza si sono trovati di fronte ad uno schema criminale ben noto e collaudato nel campo degli appalti relativi alla realizzazione di opere pubbliche: il Comune in questione, avendo ingenti disponibilità liquide da erogare in somma urgenza per l’esecuzione dei lavori ritenuti inderogabili nel periodo post alluvione, ha potuto utilizzare le procedure che consentono in tali casi l’affidamento dei lavori direttamente ad imprese scelte dalla Pubblica Amministrazione senza una progettazione preliminare; pertanto non esiste modo, a priori, di poter valutare la congruità economico/finanziaria delle opere in realizzazione.
Sfruttando tali aspetti procedurali, sono stati quindi predisposti atti falsi per contabilizzare sia lavori inesistenti che falsi stati di avanzamento lavori e, successivamente, per certificare la regolare esecuzione e collaudo delle opere.

Gli investigatori hanno esaminato la documentazione relativa ai lavori ed hanno attivato intercettazioni telefoniche ed ambientali nei confronti di funzionari pubblici, imprenditori ed altri professionisti tutti a vario titolo incaricati dell’esecuzione dei progetti e delle opere.
Queste attività hanno permesso di accertare l’esistenza di accordi fra questi soggetti finalizzati a coprire un’ingente truffa perpetrata ai danni dello stato.
Sono stati indebitamente contabilizzati lavori di sbancamento e risistemazione dell’alveo del torrente Pastanelli per un totale di oltre 220.000 euro.

Le risultanze investigative hanno permesso di deferire all’Autorità Giudiziaria spezzina nr. 8 soggetti indagati a vario titolo per la commissione di reati di cui agli artt. 476/2 c.p. (Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici) 479 c.p. (Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici) 61.nr 2 c.p. (Circostanze aggravanti comuni) 81 c.p. (Concorso formale. Reato continuato) 110 c.p. (Pena per coloro che concorrono nel reato) 640 c.2. p1 c.p. (Truffa aggravata ai danni dello Stato, anche nell’ipotesi di tentativo di cui all’art 56 c.p.)

Inoltre, il Giudice per le Indagini Preliminari ha emesso un’ordinanza di misure cautelari personali per quattro di essi nonché di sequestro preventivo di beni immobili e valori superiore a mezzo milione di euro.

10 commenti:

  1. Evvaiiii! finalmente il coperchio ha cominciato ad alzarsi.....la fogna è scoppiata...

    e i primi 4 ratti sono stati acciuffati....a quando il resto della nidiata?.

    RispondiElimina
  2. Come mai nessuno commenta?
    Tutti zitti stavolta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo tutti in attesa di notizie un po' più pesanti nei confronti di quelle persone che conosciamo bene.

      Elimina
  3. Coscienze troppo pulite???

    RispondiElimina
  4. Si e' mormorato tanto...............

    Ora sono Cefali...............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettiamo tutti il "Luasso"

      Elimina
  5. fa male al cuore vedere come siamo ridotti. bastava che qualcuno di quelli che ora sembrano avere in mano la situazione avessero parlato e aiutato chi, da anni , denuncia sempre le stesse cose. erano già maggiorenni o nò?. speriamo in una chiarezza ampia e completa.

    RispondiElimina
  6. non solo fuori dal comune,ma via dal paese,prenderanno sputi negli occhi.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che fuori dal paese..."dentro" devono andare...o piuttosto ai lavori forzati,magari a "ricostruire" briglie o quant'altro....ma a mani nude e SENZA Pantaloni....che c'è il rischio che si portino via pure la sabbia......

      Elimina